Vallo di Diano, nasce il periodico ERO le meraviglie di un territorio

Nasce mercoledì 30 giugno 2021, una nuova iniziativa editoriale in edicola e prossimamente online: ERO’… le meraviglie di un territorio, un nuovo periodico di approfondimento scientifico culturale, per la promozione e la conoscenza del patrimonio storico, artistico e paesaggistico campano, ma non solo, sarà anche un giornale d'opinione. Il giornale, indipendente, non è legato ad alcun partito né associazione, nasce per raccontare la provincia e dintorni della ripartenza.

Il periodico “ERO’ si articola attraverso approfondimenti delle principali notizie di carattere scientifico, ma senza tralasciare le notizie di attualità, politica ed economia, e senza rinunciare a contenuti di sport, cinema, musica e costume. Gli articoli hanno una lunghezza contenuta, per una lettura approfondita e puntuale, ma insieme rapida e immediata. Numerose le rubriche di approfondimento periodico, dallo sport alla psicologia, dal mondo scolastico al lavoro, dall'impresa alla tecnologia, ai temi di genere, sociali e della solidarietà. Il proposito è anche di offrire ai giovani l'opportunità di scrivere per il periodico, sia cartaceo sia online in futuro, ricevendo un regolare compenso.

La presentazione ufficiale del Periodico sarà fatta mercoledì 30 giugno alle ore 18.00, (naturalmente nel rispetto della sicurezza covid) presso l’antica Corte della spezieria certosina della medioevale Certosa di San Lorenzo di Padula, con la presenza della direttrice del periodico di “ERO” Mariana Cavallone, Emilio Brunetti, direttore Fondazione Monte Cervati onulus, Dottor Ottavio Lucarelli, Presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania, dottor Tommaso Siani, Direttore Responsabile de “La Città” di Salerno e il dottor Vito Di Canto di Quotidiani Locali srl. A coordinare i lavori di moderazione il dott. Pietro Cusati.

Il periodico è edito Fondazione Monte Cervati onulus, diretta dal Presidente Valentino Morello e sarà disponibile in versione cartacea presso tutte le edicole della provincia di Salerno, dall’inizio del mese di luglio.

© Michele D'Alessio